Acquistare un immobile in campagna: la tendenza persiste!

Acquistare un immobile in campagna fa tendenza! I cittadini sono attratti nuovamente dalla campagna e non si lasciano intimorire da un'esigua offerta del tempo libero e dal fastidioso controllo sociale. Il blog di Immopulse indaga.

Stando a un articolo recentemente pubblicato dal quotidiano Tagesanzeiger, fuori dagli agglomerati sarebbero disponibili appartamenti a prezzi ragionevoli. Appartamenti da 3½ locali sotto i 1500 franchi, da 4½ locali per 1800 franchi – prezzi di cui le città svizzere possono solo sognare.

Acquistare un immobile in campagna: i personaggi in vista danno l'esempio.

Non c'è dunque da stupirsi che sta crescendo il numero di coloro che abbandonano la città per andare a vivere in campagna. Anche personaggi in vista come Patrizia Laeri, moderatrice della SRF, fino a qualche anno fa sostenitrice accanita della città, vanno a vivere in un posto isolato in campagna. E a chi in passato viveva in campagna e si è trasferito in città per motivi di lavoro, non dispiacerebbe affatto trascorrere la terza età circondato dalla natura.

L'aria di campagna fa di nuovo tendenza: lo conferma il successo di riviste come "Landliebe". A differenza dei concorrenti, che versano in condizioni difficili o sono costretti a chiudere i battenti, questa rivista vanta circa 700 000 lettrici e lettori che regolarmente si lasciano trasportare in campagna. Persino gli urbanisti non possono più ignorare la "tendenza alla campagna". La struttura dei nuovi quartieri cittadini assomiglia sempre più a quella del villaggio.

Acquisto immobiliare: differenze tra giovani e anziani

Il rischio che le regioni rurali vengano invase da case unifamiliari come successo negli anni '80 oggi è tuttavia minore. Infatti, mentre la generazione più anziana, i cui figli hanno abbandonato il nido, torna alle comodità della città, le famiglie in particolare sono attratte maggiormente dalla campagna. Il livello elevato delle infrastrutture di trasporto in Svizzera perme di vivere in campagna e di lavorare negli agglomerati e nelle città.

Acquistare un immobile: uno svizzero su due sogna una casa in campagna

Uno studio mostra che, in Svizzera, quasi una persona su due sogna una casa in campagna. Per realizzare questo sogno si risparmia in media per otto anni. Una volta in campagna non sembra mancare nulla.  L'84% degli abitanti delle zone rurali è soddisfatto dell'offerta assistenziale nella terza età. Lo stesso dicasi per le strutture di accoglienza per bambini, quali gli asili nido e gli asili: il 75% delle persone intervistate è soddisfatto. L'accesso alle cure mediche e le possibilità d'acquisto soddisfano oltre il 75% dei residenti in campagna. Anche l'offerta di mezzi pubblici soddisfa i tre quarti degli intervistati.  Infine, due terzi apprezzano l'offerta in materia di cultura, tempo libero e formazione. 

Campagna spesso in posizione di vantaggio nonostante alcuni inconvenienti

Unico neo visibile nell'acquisto di un immobile in campagna: la vita notturna, che soddisfa solo un terzo degli intervistati. Inoltre, per i sociologi non vi è alcun dubbio: la vita in città è chiaramente diversa da quella in campagna. Mentre la città offre maggiore libertà ed è possibile sottrarsi più facilmente al controllo sociale, in un villaggio la situazione è diversa. Volenti o nolenti, ci si incontra di continuo.  Ognuno fa parte di un cerchio chiuso soggetto a norme e convenzioni, la cui mancata osservanza viene punita con sanzioni sociali. Ciononostante, a livello abitativo la campagna ha spesso la meglio sulla città. Evadere dal trambusto della città e ritornare alla natura fanno chiaramente tendenza.

Aktuelle Blogbeiträge

MOSTRA TUTTO

Il vostro tema immobiliare.
La nostra soluzione globale.

TORNA SU
X
Send this to a friend