Acquisto di appartamenti in condominio: sceso il numero di abitazioni non occupate

Per la prima volta dal 2011, il numero di appartamenti in condominio non occupati in Svizzera è diminuito. Lo mostrano le cifre dell’Ufficio federale di statistica. Il blog di Immopulse dà uno sguardo ai numeri.

Per la decima volta consecutiva, la percentuale di appartamenti non occupati in Svizzera è aumentata. Nel giugno 2019 l’Ufficio federale di statistica rileva 75 323 appartamenti non occupati, cifra che corrisponde all’1,66% dell'intero patrimonio abitativo. Tuttavia, l’aumento è rallentato. Mentre è cresciuto il numero di appartamenti in affitto, è diminuito quello delle proprietà abitative non occupate.

Meno appartamenti in condominio in vendita

Espresso in cifre, il numero di abitazioni non occupate è sceso di 72 unità. Il calo è dovuto alla diminuzione del numero di appartamenti in condominio non occupati. Per contro, il numero di case unifamiliari non occupate è leggermente aumentato. Nonostante il lieve calo, gli esperti prevedono una possibile inversione di tendenza. Le ragioni: in primo luogo, lo scorso anno si è registrato un ulteriore calo, oltre il 10%, dei permessi di costruzione rilasciati per appartamenti in condominio e case unifamiliari. «In secondo luogo, la buona situazione economica e la diminuzione dei tassi ipotecari hanno sostenuto la domanda di proprietà abitative», scrive Credit Suisse in un rapporto.

Sguardo puntato al futuro

Pertanto, gli esperti finanziari gettano uno sguardo al futuro. Per quanto riguarda la proprietà abitativa, anche nei prossimi trimestri la domanda dovrebbe superare l’offerta, nonostante l’aumento dei prezzi. CS prevede un aumento della domanda di proprietà d’abitazioni in quasi tutte le parti del paese.

Cresce il divario fra città e aree rurali

L’offerta di appartamenti è particolarmente scarsa nelle cinque maggiori città svizzere. L’indice delle disponibilità abitative l’anno scorso è rimasto a un basso livello pari allo 0,46%. Per contro, stando all’UST, la quota è cresciuta in molte aree rurali e Comuni degli agglomerati. Il rapporto di Credit Suisse giunge alla conclusione che «Nei cantoni di Soletta, Turgovia e Ticino, caratterizzati da eccesso di offerta già in precedenza, l’indice delle disponibilità abitative è attualmente oltre il 3%».

Desiderate maggiori informazioni sull’argomento? Allora consultate al riguardo anche il barometro immobiliare di Immopulse all’indirizzo https://immopulse.swisslife.ch/it/barometro-immobiliare/. Ogni tre mesi più di 60 esperti immobiliari comunicano la loro valutazione concernente l’andamento della domanda e dei prezzi degli immobili in otto diverse regioni della Svizzera.

Aktuelle Blogbeiträge

MOSTRA TUTTO

Il vostro tema immobiliare.
La nostra soluzione globale.

TORNA SU
X
Send this to a friend