Ristrutturare un appartamento e risparmiare sulle imposte: gli aspetti da tenere in considerazione!

Una pianificazione accurata rappresenta l'elemento fondamentale nelle ristrutturazione dell'appartamento. Ciò non vale solo per il piano di misure, ma anche per il risparmio fiscale. Infatti, la ristrutturazione non è interamente deducibile dalle imposte.

Il blog di Immopulse ha approfondito il tema!

A prescindere dall'entità della ristrutturazione dell'appartamento, sono deducibili dalle imposte solo gli investimenti atti a mantenere il valore dell'immobile. Se la ristrutturazione comporta un aumento del valore, i costi in questione non sono deducibili dalle imposte.  

Ristrutturare un appartamento e risparmiare sulle imposte

Non basta dedurre dalle imposte le fatture della ristrutturazione e allegarle alla dichiarazione d'imposta come giustificativi. Infatti, in qualità di contribuente occorre provare che la ristrutturazione dell'appartamento o della casa è tesa a mantenere il valore dell'immobile.

Di regola le ristrutturazioni e i rinnovi seguenti sono da considerarsi finalizzati a conservare il valore:

  • modernizzazione di cucina e bagno
  • misure energetiche (sostituzione di finestre, risanamento della facciata e sostituzione o modernizzazione del sistema di riscaldamento)
  • dal 2020 saranno deducibili anche lavori di smantellamento, se la casa vecchia viene sostituita da una nuova costruzione a risparmio energetico

Difficili da separare: mantenimento del valore e aumento del valore

Di regola un rinnovo non determina solo il mantenimento bensì anche un aumento del valore. Come esposto in precedenza, il risanamento del bagno è finalizzato al mantenimento del valore. La modifica della planimetria e l'ampliamento del bagno comportano quasi sempre anche un aumento del valore.

In tali casi è difficile separare le due quote. Pertanto, in luogo di dedurre i costi effettivi e di allegare i giustificativi, può rivelarsi più opportuno far valere una deduzione fiscale forfettaria. Risultano in pratica sempre finalizzati a mantenere il valore i lavori di riparazione eseguiti da specialisti quali, ad esempio, idraulici, pittori e gessatori.

Prima i chiarimenti e poi la ristrutturazione!

Prima di avviare la ristrutturazione vale comunque la pena chiarire con l'autorità fiscale locale e/o cantonale, quali sono i costi di ristrutturazione deducibili dalle imposte. A partire dal 2020 in determinate circostanze sarà inoltre possibile ripartire le deduzioni su diversi periodi fiscali. Inoltre numerosi risanamenti energetici e misure per la tutela dell’ambiente non sono agevolati solo a livello fiscale ma spesso hanno anche diritto a sovvenzioni e vengono, quindi, sostenuti dallo Stato che fornisce mezzi finanziari. Un accertamento accurato prima dell'inizio dei lavori di ristrutturazione è opportuno anche in questi casi.

A proposito: Immopulse vi offre consulenza presso 42 sedi in Svizzera – anche su questa tematica!

Aktuelle Blogbeiträge

MOSTRA TUTTO

Il vostro tema immobiliare.
La nostra soluzione globale.

TORNA SU
X
Send this to a friend